English Français Spanish German Russian Chinese Japanese
  • Conservatorio di Musica San Pietro a Majella

  • Via San Pietro a Maiella, 35, Napoli, NA, Italia

Conservatorio di Musica San Pietro a Majella

L'ex convento celestino di San Pietro a Majella, abolito nel 1799, diviene nel 1826 uno dei più illustri conservatori di musica d'Italia.

Dichiarato reale nel giugno 1807 con decreto di Giuseppe Napoleone e denominato nel 1826 Reale Conservatorio di Musica di San Pietro a Majella, si configura come il successore e l’erede di tre istituzioni fortemente rappresentative della realtà caritatevole – assistenziale e del panorama musicale di età moderna a Napoli.

Si tratta degli antichi Conservatori di Santa Maria di Loreto, Sant’Onofrio a Capuana e Santa Maria della Pietà dei Turchini, nati allo scopo di togliere dalla strada i fanciulli poveri e abbandonati.

Il ruolo degli antichi conservatori va inquadrato infatti nelle più ampie politiche di carità e beneficenza attuate in età moderna nei diversi Stati europei e a cui il Regno di Napoli non è indifferente.

Il Museo del Conservatorio San Pietro a Majella è una meravigliosa scoperta. Vi si trovano strumenti antichi e preziosi come l’arpetta di Stradivari o il cembalo di Caterina II di Russia, i pianoforti di Mercadante e di Thalberg. Né mancano cimeli storici, testimonianze spesso commoventi della presenza, negli antichi orfanotrofi, prima, nel Conservatorio di San Pietro a Majella, poi, di artisti eccezionali.

Oltre al Museo, la preziosa quadreria con i ritratti dei celebri compositori della scuola napoletana e la biblioteca ricca di  autografi illustri del panorama musicale partenopeo: Alessandro e Domenico Scarlatti, Pergolesi, Paisiello, Cimarosa, Rossini, Bellini, Donizetti, il Quartetto di Giuseppe Verdi, tanto per citarne solo alcuni; ed i manoscritti, spesso nell’inconfondibile stile di celebri copisti, le stampe rare di raffinata fattura; la raccolta di libretti: tutto questo – e tanto altro ancora – si presenta agli ochi di chi entra con noi nelle splendide sale della Biblioteca del Conservatorio di San Pietro a Majella, iniziando un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo attraverso alcuni fra i più affascinanti capitoli della storia della musica.

Apertura al pubblico della biblioteca il lunedì ed il giovedì  dalle ore 9,30 alle ore 13,30 . La distribuzione dei libri è sospesa alle ore 13,00

 

Tocca qui Per la tua pubblicità
su questo totem interattivo,
contattaci a
claudia.villani@arsdigitalia.it